DECAPOLIS


Cose dell’altro mondo. E magari anche di questo.

IRCI2

Uno di noi. La mostra dedicata a don Francesco Bonifacio

di Francesco Longo

 

Spesso i santi appaiono lontani, uomini e donne di altri tempi, modelli irraggiungibili di perfezione spirituale.

Questo è particolarmente vero per i ragazzi più giovani delle nostre parrocchie e dei nostri gruppi, che generalmente hanno poche occasioni di incontrarne in modo attivo la vita e la testimonianza. Al più riconoscono i santi della Chiesa primitiva o i patroni della propria città o del nostro paese. È allora importante, specie nelle attività di catechesi, riuscire a far incontrare i ragazzi con la vita dei santi.Leggi tutto

Dachau

Dachau-Crassiza solo andata

di Arturo Pucillo

 

Capita, nei giorni del ricordo, della memoria, della riflessione, di leggere suggestioni di ogni tipo, che aiutano a ripercorrere i solchi della storia ancora oggi esposti alle inevitabili intemperie culturali. Per parte mia, mi sono fermato a contemplare due storie in apparenza sghembe: potremmo definirle una della memoria e l’altra del ricordo.Leggi tutto

Circolo stampa

Testimoni fedeli delle nostre terre: misericordia e perdono

di Giulio Bartoli

 

Il Signore, il Signore, Dio misericordioso e pietoso, lento all’ira e ricco di grazia e di fedeltà, che conserva il suo favore per mille generazioni, che perdona la colpa, la trasgressione e il peccato.

Così YHWH si rivela a Mosè nel libro dell’Esodo: un Dio che non soltanto esiste e dà esistenza, ma ama. Questo amore non è un semplice sentimento, ma si manifesta con azioni potenti a favore di Israele, in un progetto di salvezza che si compie definitivamente con Cristo. Con questa chiara riflessione teologica don Antonio Bortuzzo ha concluso due incontri che si sono tenuti durante il mese di gennaio presso gli ambienti del Circolo della Stampa in cui sono state presentate le figure di cinque sacerdoti che hanno testimoniato con molte sofferenze e spesso con la propria morte la misericordia di Dio verso gli uomini. La testimonianza di questi uomini, ha infatti continuato don Antonio, dimostra chiaramente che la misericordia non è qualcosa che si sente, ma si fa – e mai da soli, ma sempre con qualcuno che la dona e qualcuno che si lascia misericordiare.Leggi tutto

Camaldoli

Colloqui ebraico-cristiani

di Giulio Bartoli

 

Nakhamù nakhamù ‘amì

Consolate, consolate il popolo mio 

Questo l’incipit di Isaia 40, che per ebrei e cristiani è annuncio di un tempo messianico: da qui si è partiti nella lectio biblica a due voci tenuta da Marco Cassuto Morselli e dal monaco Matteo Ferrari durante la 38° edizione dei Colloqui ebraico-cristiani svoltasi presso il monastero di Camaldoli (AR) tra il 6 e il 10 dicembre scorsi e incentrata sul tema della preghiera.Leggi tutto

Derecho-vida

Neželjena – Non voluta

di Giovanni Grandi

 

La notizia della campagna contro l’aborto selettivo delle nasciture femmine in Montenegro è rimbalzata in questi giorni su molti quotidiani.

L’ha evidenziata su «Il Piccolo» Stefano Giantin, collocandola nel quadro delle denunce delle disparità di considerazione tra il femminile e il maschile: «“Neželjena”, non voluta, è il leitmotiv della campagna lanciata dall’Ong Centro per i diritti delle donne, che ha denunciato che in Montenegro “ogni anno viene effettuato un gran numero di aborti selettivi”, pratica vietata ma che rimane significativa in un Paese che “dà più valore ai bambini maschi che alle femmine” per il retaggio di un’arcaica cultura patriarcale».Leggi tutto

Klanec

I giovanissimi verso il Sinodo

di Nicholas Pellizer

 

Tra sabato 18 e domenica 19 novembre un gruppo di quaranta giovanissimi, provenienti ognuno dalla sua parrocchia, ha soggiornato a Klanec, un piccolo borgo sloveno a una manciata di chilometri dal confine di Pesek. Ad accompagnarli i loro educatori che li incontrano settimanalmente e i responsabili diocesani di Ac che lavorano per offrire occasioni di incontro tra le singole realtà parrocchiali.Leggi tutto

manif

Maestri e testimoni

di Carla Salvi Savastano

 

«Il Signore ad ogni età della vita chiede una risposta nuova».

È su questa premessa che il Gruppo decanale di San Vincenzo intende proporre un cammino di formazione offerto a tutti coloro che ne siano interessati, attraverso un approfondimento delle vite di alcuni Maestri o Testimoni della Storia.Leggi tutto

Multilingual translation online concept. Close up of multi language keyboard and translate word key in blue color with clippingpath.

Grande principio

di Michela Brundu

 

Un luogo comune dipinge i gesuiti spesso ai ferri corti con la liturgia. Oggi questa narrazione popolare va aggiornata con la postilla «a meno che il gesuita non sia il Papa».

Francesco ha lo sguardo lungo, largo e profondo sulla Chiesa e sul mondo. Tra guerre, intere o a pezzi, popoli che migrano, muri, fame, persecuzioni dei cristiani in troppi paesi, mi sono detta spesso: il Papa non avrà tempo per sbrogliare nodi liturgici.Leggi tutto

duegiorni 2017

Verso il Sinodo dei giovani

di Sebastiano Cecco

 

Nel weekend appena trascorso si è svolta la duegiorni giovani (18-30 anni) dell’Azione cattolica diocesana presso il Centro «Marianum» di Opicina. Il tema su cui si sono interrogati e confrontati i giovani è stato Il Sinodo dei giovani. Questo appuntamento segna l’inizio di un percorso che il Settore Giovani dell’Associazione vuole intraprendere in quest’anno di preparazione al Sinodo indetto da papa Francesco.

Riprendendo quelle che sono le domande del sussidio preparato dal Centro nazionale delle Pastorali giovanili ci si è confrontati su quattro macrotemi: l’incontro con Dio; la Chiesa e il suo ruolo di accompagnatrice; la diocesi e l’Azione cattolica, la Chiesa universale calata nel locale; «Nel mondo ma non del mondo», la Chiesa secolarizzata e la nostra testimonianza.

Nonostante il numero esiguo di partecipanti, quindici giovani compresa l’équipe diocesana e un seminarista al servizio in una parrocchia della nostra diocesi, le due giornate di formazione hanno avuto un’ottima riuscita, con una grande partecipazione da parte dei presenti che, grazie al clima fraterno che si è instaurato fin da subito, hanno potuto testimoniare e confrontarsi sui temi succitati. Un ringraziamento particolare va all’assistente diocesano don Davide e ai sacerdoti che si sono alternati per accompagnare i giovani in questo ritiro, don Sergio e don Valerio.

Nella serata è stata preparata un’adorazione eucaristica, momento particolarmente sentito dai partecipanti, proprio perché durante la nostra routine quotidiana è sempre più difficile trovare dei momenti per stare con il Signore e poter pregare in silenzio davanti al Santissimo con altri giovani al proprio fianco; è un momento privilegiato l’incontro con Gesù e poterlo pregare assieme è forte testimonianza del nostro essere Chiesa. Il clima famigliare si è alimentato anche grazie all’ottima cucina di Marco (Toio) e Fabrizio (Bicio).

Come sempre bisogna ringraziare il Padre per darci occasioni come queste, in cui i giovani accompagnati dai sacerdoti, possono incontrarsi, confrontarsi, raccontarsi e pregare assieme.

 

L’articolo è già stato pubblicato su «Vita Nuova» del 27 ottobre 2017

grion

Azioni per il bene comune

Domenica 15 ottobre oltre un centinaio di persone provenienti dalle diocesi di Concordia-Pordenone, Gorizia, Trieste e Udine hanno partecipato al Convegno regionale Adulti di Ac a Gorizia riflettendo sul tema Attraverso il territorio. Partecipazione e impegno per il bene comune.Leggi tutto