DECAPOLIS


Cose dell’altro mondo. E magari anche di questo.

“Dall’Esortazione apostolica Amoris laetitia: presentazione”

Il gruppo diocesano Adulti “Carlo Carretto” organizza per il giorno 15 marzo 2017 un incontro dal titolo “Dall’Esortazione apostolica Amoris laetitia: presentazione”, che verrà condotto da don Luis Okulik. Ritrovo ore 18.00 nella sede di via Diaz 4.

“I valori delle Beatitudini”

Il gruppo diocesano Adulti “Carlo Carretto” organizza per il giorno 27 febbraio 2017 un incontro dal titolo “I valori delle Beatitudini: attualizzazione e confronto con la società civile e religiosa di Trieste”, che verrà condotto da Francesco Russo. Ritrovo ore 18.00 nella sede di via Diaz 4.

Riflessione sull’attualità dell’AC

Il gruppo diocesano Adulti “Carlo Carretto” organizza per il giorno 15 febbraio 2017 un incontro dal titolo “Riflessione sull’attualità dell’AC”, che verrà condotto da Giovanni Grandi. Ritrovo ore 18.00 nella sede di via Diaz 4.

“Saranno chiamati figli di Dio”

Il gruppo diocesano Adulti “Carlo Carretto” organizza per il giorno 30 gennaio 2017 un incontro dal titolo “Saranno chiamati figli di Dio”, che verrà condotto da don Maurizio Tempo. Ritrovo ore 18.00 nella sede di via Diaz 4.

“Vedranno Dio”

Il gruppo diocesano Adulti “Carlo Carretto” organizza per il giorno 16 gennaio 2017 un incontro intitolato “Vedranno Dio”, che verrà condotto da Francesco Longo. Ritrovo alle 18.00 nella sede di via Diaz 4.

IMG-20170111-WA0001

Il Natale di Mission Moldova

di Luca Tedeschi

 

Abbiamo raggiunto via WhatsApp due giovani della diocesi di Trieste che sono partiti subito dopo Natale per alcuni giorni di servizio in Moldavia nel nome di Mission Moldova, associazione diocesana triestina che vede impegnati nelle sue attività diversi giovani che portano avanti il percorso formativo del Settore Giovani nelle loro parrocchie. Sono Sebastiano, 25 anni, della parrocchia della Beata Vergine delle Grazie e Damiano, diciottenne di Madonna del Mare.Leggi tutto

francesco_bonifacio

A luci spente

di Mario Ravalico

 

Sono passati appena pochi mesi da due importanti ricorrenze che hanno riguardato la nostra Diocesi e hanno coinvolto la nostra Associazione: il 70° anniversario del martirio del beato Francesco Bonifacio (11 settembre) e l’8° anniversario della sua beatificazione (4 ottobre). Due ricorrenze che, per la loro valenza e significato, non potevano né dovevano passare in sordina. Per capire la portata e il significato di questa circostanza, va detto che don Francesco, dopo il patrono san Giusto, è l’unico beato/santo che appartiene alla nostra Chiesa diocesana. Non so se di questo ce ne rendiamo sempre pienamente conto.Leggi tutto

thumbnail_festa-della-pace

Festa della Pace 2017

thumbnail_festa-della-pace

L’ACR invita tutti gli acrrini e i loro amici interessati a partecipare alla festa della pace 2017, che si svolgerà sabato 28 gennaio dalle 15.30 alle 19.30 circa presso gli ambienti parrocchiali di San Marco Evangelista, via dei Modiano 1/1. Si raccomanda di portare un po’ di merenda da condividere e qualche soldino per l’acquisto dei gadget.

Alle 18.30 verrà celebrata la Santa Messa, che sarà presieduta dal Vescovo Crepaldi; anche i genitori dei ragazzi sono invitati a partecipare a questo momento conclusivo, ma centrale.

lund

Semper reformanda

di Michela Brundu

 

 

Ho sempre avuto un debole per Lutero.

Negli ultimi mesi, leggendo qua e là intorno al viaggio del papa in Svezia lo scorso ottobre per la celebrazione dei cinquecento anni della Riforma, ho capito perché. E mi sono convinta che il papa non è impazzito.Leggi tutto

presepio

Causa nostrae laetitiae

di Andrea Dessardo

 

Il numero natalizio del nostro settimanale diocesano preferito dà a tutte le sue lettrici una rassicurante notizia, che dovrebbe – credo – rafforzare la loro devozione alla Vergine, la quale si conferma una volta di più modello da imitare: Maria aveva un ciclo mestruale che spaccava il secondo! Tale evento infatti, a detta di Giovanni Lazzaretti (p. 9), sarebbe stato previsto con buona approssimazione (da Dio stesso, va detto, mica dal povero Giuseppe…) con ben duemila anni d’anticipo!Leggi tutto