Due passi in città


Quelli che... la sacrestia è confortevole e affrescata, ma non è esattamente casa loro. Ovvero: da laici cristiani, nel sociale e nel politico.

Le premesse alle promesse di Dio

di Francesco Crosilla

Chiunque ha sentito parlare dei dieci comandamenti. Spesso letti in chiave cristiano-cattolica, o in chiave etico-laica, rappresentano in ogni caso una testimonianza spesso percepita come fredda e normativa. Con altri occhi, quelli della sapienza di Israele, possiamo addentrarci in una rivoluzione copernicana. È quello che fa Haim Baharier nel suo libro Le Dieci Parole edito per i tipi di San Paolo. L’autore, francese di origini polacche, è oggi uno dei più noti esponenti del pensiero ebraico. Matematico, ma abilitato anche alla psicanalisi, tiene lezioni in giro per il mondo (alcune delle quali raccolte nel libro La Genesi spiegata da mia figlia, edito da Garzanti) .Leggi tutto

Fare memoria

di Andrea Dessardo

 

Dobbiamo imparare a fare quel che ha fatto Israele: leggere la storia – la nostra personale, quella della nostra comunità, la storia universale – e riconoscerla come una storia di salvezza, nella quale Dio è presente anche quando non ce ne accorgiamo. La Bibbia è in fondo il racconto, quasi il diario, di questa storia d’amore tra l’uomo e Dio. Ne ha parlato don Antonio Bortuzzo nel primo dei tre incontri organizzati dalla Scuola diocesana di Formazione unitaria, tenutosi giovedì 14 gennaio nella parrocchia di Gesù Divino Operaio: Accogliere, raccogliere e leggere la presenza del Signore.Leggi tutto