Prendi nota


Appuntamenti e proposte. Che magari uno spazio in agenda ancora è rimasto...

Liberté, égalité et…?

di Silvano Magnelli

 

 

Libertà, uguaglianza, fraternità erano le parole simbolo e il grido dei rivoluzionari francesi di fine Settecento. Come sono andate poi le cose? Le prime due parole-aspirazioni hanno trovato spazio, cittadinanza e accoglienza, pur tra molti ostacoli, ritardi, contraddizioni e incompiutezze, per cui ancora oggi molti uomini al mondo non sono né liberi né considerati uguali ad altri. La terza parola-aspirazione invece è come scomparsa dall’orizzonte ed è diventata la parente povera e dimenticata, forse perché è la più radicale e la più difficile da tramutare in fatti e storie umane ovvero in un cambiamento del costume e della mentalità.Leggi tutto