Forse non lo sapevate che...


Buone notizie che non fanno notizia. Perché come va il mondo dipende anche da cosa guardi e da come lo guardi.

Buone notizie che non fanno notizia. Perché come va il mondo dipende anche da cosa guardi e da come lo guardi.

Avere fiducia nell’economia. Anche al Sud.

di Davide Martini

In un periodo in cui le banche non godono di un favorevole “credito” di fiducia ci sono anche esempi contrari.

Uno di questi esempi parla “napoletano” sfatando un altro dei luoghi comuni duri a morire e cioè che il Sud del nostro paese è solo capace di piangersi addosso ed incapace di reagire senza l’aiuto di “mamma stato”.

Caivano, provincia di Napoli, sede della multinazionale Italcables di proprietà portoghese con cinquantuno dipendenti; l’azienda chiusa da due anni con i lavoratori in cassa integrazione e mobilità riesce a riaprire grazie alla tenacia ed alla caparbietà di questi operai che non si sono arresi e hanno chiesto aiuto alla Lega Coop Campania ed a Banca Etica. La prima, attraverso un fondo di promozione Coopfond interviene con 300.000 euro, la seconda attraverso un mutuo chirografario della durata di diciotto mesi investe 500.000 euro; indispensabile è stato anche il contributo degli stessi lavoratori che hanno messo sul piatto un altro milione e 275.000 euro quale anticipo della loro mobilità. In seguito è intervenuta anche la Cfi, società partecipata del Ministero dello Sviluppo Economico ed il sogno si è potuto concretizzare. In questa storia con esito positivo, il paradosso (come purtroppo accade sempre più di frequente) sta nel fatto che all’azienda in oggetto non mancava lavoro, anzi! Tale società produceva (e per fortuna, continuerà a produrre) cavi d’acciaio per infrastrutture di altissima qualità (altro luogo comune sfatato e cioè che nel nostro disastrato Mezzogiorno non esistano le eccellenze) con ordinativi anche oltreoceano ed un fatturato superiore ai 50 milioni di euro annui. Leggi tutto